Il Regolamento (UE) n. 6502012 del Parlamento euro­peo e del Consiglio, del 4 luglio 2012, rela­ti­vo alla com­pe­ten­za, alla legge appli­ca­bile, al rico­nos­ci­men­to e all’esecuzione delle deci­sio­ni e all’accettazione e all’esecuzione degli atti pub­bli­ci in mate­ria di suc­ces­sio­ni e alla crea­zione di un cer­ti­fi­ca­to suc­ces­so­rio euro­peo intra in vigore il 17/08/2015.

Il pre­sente rego­la­men­to armo­niz­za le norme sul­la com­pe­ten­za e la legge appli­ca­bile in mate­ria di suc­ces­sione nell’UE, non­ché il rico­nos­ci­men­to e l’e­se­cu­zione delle deci­sio­ni, e l’ac­cet­ta­zione e l’e­se­cu­zione di atti pub­bli­ci in tale mate­ria. Introduce inoltre un cer­ti­fi­ca­to suc­ces­so­rio euro­peo, uti­liz­za­bile da ere­di, lega­ta­ri ed ese­cu­to­ri tes­ta­men­ta­ri o ammi­nis­tra­to­ri dell’eredità per invo­care il loro sta­to o per eser­ci­tare i loro dirit­ti in un altro paese dell’UE.

Non armo­niz­za però le nor­ma­tive tri­bu­ta­rie vigen­ti nei vari Stati Membri rela­ti­vi ai dirit­ti di suc­ces­sione. E in Belgio, i dirit­ti di suc­ces­sione varia­no secon­do la Regione (Vallona, Bruxelles o Fiandra)…